Palio ” Federico II ” 2016 – Giochi d’altri tempi


quartiri_pupulu_logo_def

Ciaooo Quartieri!!

E’ trascorso un anno, torna il Palio “Federico II giochi d’altri tempi viagra pas cher senza barriere “

Ma vi rendete conto che tra 8 giorni si accenderanno i riflettori su ENNA?! Anche quest’anno siamo pronti a dare una scarica di adrenalina alla citta, i giochi inizieranno alle ore 19:00 una vera “olimpiade” tra Quartieri , con tanto di regolamento, giudici e punteggi assegnati per ogni prova. Abbiamo riproposto i giochi della passata edizione.

La manifestazione nasce dalla voglia di riportare nelle piazze e nelle vie dei Quartieri i giochi e le tradizioni della vita di un tempo, quando i bambini non passavano i pomeriggi chiusi in casa davanti a un pc, ma si divertivano in strada, in un ambiente sano e sereno.

Questa manifestazione, versione paesana, riesce a mobilitare (sia come protagonisti che come spettatori) una buona fetta della popolazione.
Che la forza sia con voi!!!

Armando Schillaci

Di seguito pubblichiamo il Regolamento dei Giochi Federiciani per l’anno 2016

Versione stampabile:

Download (PDF, 9.76MB)

Regolamento dei giochi 2016 - Versione Definitiva_Pagina_1

Regolamento dei giochi 2016 - Versione Definitiva_Pagina_2 Regolamento dei giochi 2016 - Versione Definitiva_Pagina_3 Regolamento dei giochi 2016 - Versione Definitiva_Pagina_4 Regolamento dei giochi 2016 - Versione Definitiva_Pagina_5 Regolamento dei giochi 2016 - Versione Definitiva_Pagina_6

Settimana Santa 2016

quartiri

Quartiri Pupulu

 

Anche quest’anno la visita agli Altari della Reposizione, impropriamente definiti “Sepolcri”, per i cittadini ennesi è stato un momento particolare della settimana santa. Il quartiere Pupulu ha vissuto questo importante rito del Triduo Pasquale come un momento di riflessione e condivisone. La confraternita del S.Cuore  ha accolto fino a tarda notte i fedeli, offrendo loro un momento per meditare sui misteri della Passione di Cristo, realizzati dai ragazzi della Confraternita e dai residenti del quartiere , gesti simbolici e momenti di silenzio in cui ognuno ha avuto l’opportunità di affidare a Dio la sua personale preghiera.

I ragazzi hanno allestito momenti della passione, i parrocchiani devoti al S.Cuore hanno allestito l’ altare con fiori , drappi di raso bianco e luci con la grande scritta “MISERICORDIA”, al quale si è rivolto lo sguardo dei visitatori calati nella preghiera più profonda, file silenziose di fedeli si sono susseguite davanti l’altare, partecipando a quello che può essere definito come un appuntamento intimo e allo stesso tempo corale del Triduo pasquale, perché è attraverso momenti come quello del giovedì Santo che la personale preghiera di ognuno diventa unica voce della Chiesa di Cristo. Grande partecipazione e avvenuta pure dall’altra parte della Chiesa, dove la Confraternita ha allestito come ogni anno una testimonianza di fede nel sociale, (LA SOFFERENZA) in collaborazione con l’hospice e una associazione che si occupa di malati terminali la S.A.M.O.T..

Grande successo ha ricevuto tale evento . Un grazie a tutti coloro che hanno lavorato a tale episodio.

Il Reggente del Quartiere

Armando Schillaci

1_2016 2_2016 3_2016 4_2016 5_2016 6_2016 7_2016 8_2016

RINGRAZIAMENTI QUARTIERE MOSTRA

Si è conclusa, sabato 04 Aprile2015, la tradizionale rappresentazione della reposizione e la mostra, quest’anno dal tema “Ebola”, organizzata dalla Confraternita S.Cuore di Gesù e  dal Comitato Quartiere Pupulu presso la Chiesa di S.Maria del Popolo.

Le grandi malattie infettive emergenti “La Malattia che viaggia” (Ebola), è il tema della mostra che si è allestita nella Chiesa in S.Maria del Popolo ad Enna. L’esposizione ha voluto illustrare sia con foto, donate dai responsabili di emergency,  che con rappresentazioni artistiche  sviluppate dai ragazzi del Liceo Artistico magistralmente diretti dalle Prof, Caruso e Mazzeo.

Malattie infettive emergenti, che diventano problemi di sanità internazionale quando si presentano con forza in qualche parte del mondo, come accade oggi per l’epidemia di Ebola che infierisce in Guinea, Sierra Leone e Liberia. La mostra – spiegano i promotori- vuole inserirsi nella settimana di Passione come momento di riflessione, consentire al pubblico di comprendere come la paura del contagio e della morte sia ieri come oggi presente ed attuale.

Ringraziamo tutti per la partecipazione e per il fattivo contributo che ci ha permesso di raggiungere l’obiettivo!

Come Presidente del Comitato Quartiere e Rettore della Confraternita, ci sentiamo orgogliosi del traguardo raggiunto sia per il  lato organizzativo che per la parte benefica che il progetto ha voluto rivestire.

Tutto questo non sarebbe stato possibile senza di Voi!! GRAZIE a tutti i sostenitori ed ai confarti.

Il Reggente del Quartiere                                                                         Il Rettore

Armando Schillaci                                                                                         Fabio Garofalo